3. HA UNA CRISI CONVULSIVA: COSA FARE?

CRISI EPILETTICA NEL CANE

Sintomi di una crisi convulsiva nel cane? Quando preoccuparsi. Tecla Siviero Medico Veterinario, integra Alimentazione terapeutica, Medicina tradizionale e Medicina cinese.

SE IL TUO CANE:

    • Si sdraia sul fianco
    • non ti riconosce
    • perde saliva, urina o feci
    • ha movimenti di pedalamento degli arti
    • apre e chiude la bocca ritmicamente e ripetutamente senza controllo

Potrebbe essere in preda a una CRISI CONVULSIVA. Diverse possono essere le cause, tra le più frequenti: l'epilessia (Epilessia Wikipedia), le intossicazioni e i tumori.

LE PRIME COSE DA FARE SONO:

    1. Mettere tappeti, coperte imbottite o materassini sul pavimento accanto al cane, per evitare che si provochi lesioni o ferite urtando in modo incontrollato.
    2. Durante la crisi può perdere URINA, FECI, SALIVA MISTA A SANGUE (perchè involontariamente può mordersi la lingua), quindi usare tessuti che possono poi essere buttati.
    3. Fargli sentire, con cautela e senza essere agitati, la propria presenza accarezzandolo nella parte inferiore della schiena, mai sulla testa o vicino alla bocca, ricordiamo che in quel momento non sa cosa sta facendo, mentre apre e chiude la bocca la nostra mano potrebbe restar pizzicata.
    4. Per lo stesso motivo, mai cercare di prendergli la lingua, non esiste il rischio di soffocamento ( Rischia di soffocare?).
    5. Inoltre è importante che l’ambiente sia il più tranquillo possibile, spegnere luci, radio, tv, pc*, wifi*, usare toni di voce bassi, calmi e rassicuranti. La crisi fa il suo ciclo e poi termina.
    6. Guarda l'orologio, segna l'ora di inizio e di fine della crisi, se dura più di 10-20 minuti corri al pronto soccorso. Perchè? clicca qui

Quando la crisi è terminata contatta il veterinario curante o una struttura di primo soccorso.

COSA NON FARE:

    • mettere le mani vicino alla bocca
    • prendergli la lingua
    • scuoterlo o stimolarlo ad alzarsi
    • somministrargli farmaci per bocca
    • dargli cibo o acqua
    • coprirlo pensando che abbia freddo

*l'inquinamento elettromagnetico può interferire negativamente con le crisi, è meglio pertanto, quando si può, o durante la notte, spegnere tutte le utenze. Tutti gli apparecchi elettronici, anche spenti, se collegati alle prese generano dei campi elettromagnetici, una presa temporizzata è un utile ausilio per scollegare tutte le utenze ad orari preimpostati.

IMPORTANTE: SE LA CRISI DURA PIÙ DI 10 MINUTI o SE LE CRISI EPILETTICHE SONO CONTINUE PORTALO SUBITO IN UN PRONTO SOCCORSO VETERINARIO.

TIENI SOTTO CONTROLLO L'OROLOGICO!