22. EPILESSIA NEL CANE: FARMACI ANTIEPILETTICI ED EFFETTI COLLATERALI

FARMACI ANTIEPILETTICI ED EFFETTI COLLATERALI

ANTIEPILETTICI: COSA E' BENE SAPERE

La maggior parte degli effetti avversi agli antiepilettici sono dose-dipendenti, aumentano all'aumentare del dosaggio.

Compaiono precocemente dopo l'inizio del trattamento e generalmente si attenuano molto, alcuni quasi scompaiono nelle settimane successive a causa dello sviluppo della tolleranza da parte del cervello alla molecola.

Gli effetti avversi includono sedazione, atassia, polifagia, polidipsia e poliuria, generalmente questi ultimi 3 permangono per tutta la durata della terapia, mentre sedazione e atassia scompaiono nell'arco di 7-15 giorni.

Tutti i farmaci hanno potenziali effetti collaterali, ma alcuni soggetti li sperimentano più spesso di altri, o gli effetti collaterali sono più fastidiosi. Alcuni animali sviluppano una resistenza ai farmaci, ossia hanno un tipo di metabolismo che inattiva rapidamente le molecole farmacologiche, causandone una drastica riduzione di efficacia. Quando questo avviene si parla di EPILESSIA REFRATTARIA, una delle forme più critiche di epilessia.

Visti gli scarsi risultati delle terapie tradizionali, in questi casi si utilizza la terapia INTEGRATA.

La terapia INTEGRATA prevede l'utilizzo di: DIETA, INTEGRATORI, FITOTERAPICI, AGOPUNTURA, DIGITOPRESSIONE, ETC. associati o meno a bassi dosaggi di farmaci.

(cure naturali per l'epilessia del cane)