Dolore alla schiena nel cane. Cure innovative. Tecla Siviero Medico Veterinario, integra Medicina tradizionale, Medicina cinese e Alimentazione terapeutica.


Cosa NON fare:

  • Non forzare il cane a far quello che non si sente di fare, lui/lei non sanno perchè, ma naturalmente assumono posture e movimenti che limitano al minimo il loro dolore (atteggiamenti antalgici)

  • Evitare sbalzi di temperatura, evitando di farlo uscire nelle ore più fredde/calde della giornata

  • Prima di applicare caldo o freddo bisogna capire le cause, in caso di infiammazione acuta, per esempio, applicare il caldo è controindicato

  • Evitare farmaci umani, anche se per bimbi o a basso dosaggio, possono addirittura essere mortali come la tachipirina per il gatto (il cane non è un piccolo uomo e il gatto non è un piccolo cane)

  • Evitare cortisonici in prima battuta, se non prescritti dal veterinario, dopo una visita approfondita. Sono utili, ma riducendo moltissimo il dolore, stimolano il cane a muoversi, rischiando di farlo peggiorare.

DOLORE ALLA SCHIENA NEL CANE

Cosa fare se ...


Se il tuo cane:


  • ha difficoltà ad alzarsi

  • trascina le zampe

  • non si scuote

  • non si mette a pancia in su

  • si ferma davanti alle scale e ti guarda

  • non vuol uscire a far pipì

  • ti segue con lo sguardo senza muovere la testa

  • ha gli arti rigidi

  • muove gli arti in modo scoordinato

  • piange se ti avvicini o quando si muove


potrebbe avere un PROBLEMA ALLA COLONNA



Le prime cosa da fare sono:


  1. Tenerlo a riposo, cioè:

    1. evitare scale, salti, gradini o marciapiedi

    2. fare una passeggiata di massimo 10 minuti circa, ogni 6-8 ore

    3. usare il guinzaglio corto, solo per il tempo necessario a far pipì e cacca

    4. evitare terreni sconnessi e non uniformi (ghiaia, ciottoli, sanpietrini)

  2. Osservarlo e scrivere quello che si nota, nel modo più dettagliato possibile. Fare brevi video. 

  3. Contattare il veterinario curante, che se lo riterrà opportuno, richiederà una visita neurologica



Fai prevenzione:


  • Aiuta il tuo amico peloso a mantenere un buon tono muscolare, con movimento quotidiano e controllato.

  • Evita il sovrappeso con diete squilibrate o eccessi alimentari

  • Esegui cicli di riequilibrio e rinforzo del sistema osteoarticolare, prima delle stagioni fredde e umide con trattamenti quali ad esempio Shatzu, Agopuntura, Moxibustione, Riequilibrio kinesiologico



Possono interessarti anche


          Dolori osteoarticolari

          Nuove terapie per patologie del sistema neuro-osteo-articolare