6. ARTROSI NEL CANE - CURA E PREVENZIONE

ARTROSI NEL CANE

SE HAI UN CANE DI TAGLIA GRANDE:

  • Lo sai che più del 30% dei cani di alcune razze hanno problemi ortopedici fin dalla nascita?

  • Vorresti sapere se il tuo cane è a rischio?

  • Sai cosa fare e cosa non fare, fin da subito, per prevenire questo disturbo?

Prima di tutto ricordiamo che questa patologia è in grado di compromettere seriamente il movimento e, quindi, la qualità di vita dei nostri beniamini.

COSA FARE:

  • Offri una Dieta bilanciata e specifica. Se casalinga per evita eccessi o carenze, soprattutto durante l’accrescimento (Se vuoi sapere quanto dura la fase di accrescimento, vedi età del cane in anni umani). E' necessario che sia creata ad hoc da un veterinario nutrizionista. Se industriale chiedi consiglio al tuo veterinario sul tipo di alimento più indicato per il tuo cane (produttore, umido, secco) e dosaggi.

  • Adegua la quantità di cibo durante l’anno, in base a stagione, grado di attività, peso e stato di condizione corporea (Vedi anche Magro, ideale, sovrappeso)

  • Impara a valutare il suo stato di nutrizione osservandolo. È importante che anche tu sappia dove si localizzano i grassi di deposito. Imparando a valutare il suo stato di nutrizione, lo avrai sempre sotto controllo. Ti accorgerai precocemente se i depositi di grasso dovessero aumentare, in modo da agire immediatamente con minime azioni correttive efficaci. BCS è un semplice strumento per valutare il grasso di deposito. Si osservano e palpano precise zone del corpo per capire se è sottopeso, normopeso o sovrappeso (Magro, ideale, sovrappeso)

  • Rivaluta ogni 3 mesi il peso e lo stato di nutrizione (Puoi registrare le valutazioni che fai usando il BCS, su un libretto o sulla scheda peso e BCS)

  • Mantieni un buon tono muscolare del tuo cane, con movimento sistematico.

Cos’è l’artrosi (Artosi - Wikipedia)? Cosa fare per prevenire? Qual’è la migliore cura? Esistono cure naturali per il cane? Tende a peggiorare? Queste sono alcune delle domande più frequenti che interessano gli amici di cani di taglia grande come Labrador, Golden, Pastori tedeschi e Dogue de Bordeaux. Vediamo perché.

Uno studio fatto su 500.000 cani, da parte del rinomato “Royal Veterinary College” (Vedi Royal Veterinary College UK) di Londra, ha stabilito i maggiori fattori di rischio per l’artrosi nel cane.

Ecco l’identikit del cane con artrosi:

Le razze maggiormente esposte al rischio artrosi, sono tutte di taglia grande/gigante. Tra queste: Rottweiler, Bobtail, Dogue de Bordeaux, Labrador e Golden Retriever, Pastore tedesco, Bullmastiff, Border Collie, Terranova, San Bernardo e Bulldog (razze taglia grande).

Meno a rischio, per l'artrosi, sono i meticci e i cani di piccola taglia (Maltesi, Barboncini, Pincher, etc).

Oltre alle razze geneticamente predisposte, occhio ai fattori che raddoppiano il rischio di artrosi: sovrappeso e terza età (Sai quando il tuo cane diventa anziano? ).

COSA NON FARE:

  • Somministrare snack e cibi non specifici per il cane (merendine, biscotti, salumi, latticini, etc). Aumentano i depositi di grasso, quindi il carico su tutte le articolazione, ma soprattutto aumentano e rinforzano l'infiammazione! Che mantiene e peggiora il circolo vizioso dell'artrosi e, talvolta, diminuisce l'efficacia dei farmaci.

  • Eccesso di attività fisica e salti molto alti nei primi 6 mesi di vita (le articolazioni, soprattutto le anche non sono ancora pronte per ricevere grandi carichi e subiscono traumi che aumentano il rischio di artrosi).

  • Eccesso di integratori (per esempio integratori a base di calcio somministrati per periodi lunghi, o in quantità eccessive soprattutto nel primo anno di vita, possono alterare la struttura della cartilagine, andando a stimolare la formazione di artrosi).